La cosa che mi fa più incazzare è che, indipendentemente da tutto, i porci non ci rimetteranno mai.

Potremo cacciarli, licenziarli, screditarli, accusarli, ma i bastardi godranno sempre dei milioni legalmente rubati al popolo italiano.

Il politico ladro infame giura di rappresentare gli Italiani con onore (non per niente ste merde le chiamiamo pure onorevoli) e poi accetta soldi da ogni fonte senza farsi scrupolo della viltà dell’atto stesso, dell’arroganza insita in questa inequa distribuzione, e dell’illegalità delle leggi che definiscono i loro stipendi e privilegi.

Questo delinquente mafioso prende, e se non è contento, legifera e prende di più, e prenderà per sempre. Si è arricchito e continuerà a farlo anche se non verrà più eletto, anche se non è mai stato degno del suo incarico, anche se tutti gli italiani finiscono per ritenerlo un cazzone ignorante. Non importa, lui (o lei) e tutta la sua famiglia e i suoi amici godranno della refurtiva perchè mai nessuno se la riprenderà, e nessuno chiuderà i rubinetti della sua pensione milionaria.

9rimuo[1]

Nessuno andrà a spaccargli un femore per poi accompagnarlo in uno di quegli ospedali senza fondi, che non ha neanche uno straccio di letto per farlo riposare e guarire.
Nessuno gli porterà via tutto lasciandogli solo i debiti e una vecchia Punto in cui dormire mentre la vita gli scorre fuori dalle piaghe, lentamente e senza pietà.
Nessuno gli pianterà uranio nel fegato per vederlo subire ciò che le vittime degli appalti mafiosi subiscono da sempre, assorbendo scorie tossiche fino a morire.
Nessuno ruberà a casa sua per poi dirgli che per fare ricorso e ottenere giustizia, prima deve pagare ciò che non ha.
Nessuno svaluterà la sua anima fino a farla bruciare dalla vergogna e dal senso di impotenza, subito prima di desiderare la morte.
Nessuno farà un cazzo, e loro rideranno sempre di noi.

Eppure anche il politico più onesto, equo e propositivo, in fondo non merita tutti quei soldi. La quantità incredibile di euro che gli versiamo nelle tasche è inequa a prescindere, e questo una persona onesta lo sa.
Dunque vogliamo individuare i politici meritevoli attualmente in carica ? Beh, semplice: facciamo una prima scrematura eliminando quelli che fanno finta di niente e accettano tutti i privilegi offerti dalle leggi manipolate dai loro predecessori, o peggio da loro stessi. Chiunque al governo accetti di godere di tutto ciò, non è evidentemente meritevole della posizione che occupa, perchè non si considera parte del gruppo.

Che dite ? Che così non ne resta manco uno ? Beh, almeno i prossimi sapranno cosa li aspetta: non certo ricchezza e potere… probabilmente tanti impegni, responsabilità e lavoro, in nome del popolo che rappresentano. Ma non soldi, niente barche o megaviaggi, poche vacanze, forse nessuna in 5 anni. E tantissimi sacrifici, perchè solo così possono diventare onorevoli agli occhi della gente. Solo così, alla fine del loro incarico, otterranno i riconoscimenti che meritano.

La cosa che mi fa più incazzare è che il loro cuore continuerà a battere, anche dopo tutto il male che hanno fatto.

Advertisements