… quando tutto era informe e confuso, quando il nulla era il tutto, e caos e tenebre erano le pareti dell’infinito, nacque Gea, la Terra.


Da Gaia, pianeta in quanto ordine e vita, derivarono il Mare e Urano, e dall’unione di Urano (il Cielo) e Gaia nacquero diverse divinità, come Crono, il tempo, Oceano, i Ciclopi e tanti altri. Ancora Gea poi, unendosi con uno dei suoi figli, generò le divinità marine.


Gaia Madre di Zeus, principio di vita e fecondità di tutti gli esseri viventi.

Gaia sotto i nostri piedi, Gaia calice del Mare, Gaia ventre di manto erboso, Gaia culla dei nostri affanni.


Siamo un miracolo e viviamo in un mistero. Percepiamo la realtà in modo soggettivo e intrecciamo le nostre vite di contiuno, fluttuando in un vuoto riempito solo di ciò che serve per poter continuare a fluttuare, ed intrecciare nuovamente le nostre storie.


Rolex, Cayenne, Armani e Tod’s … ma è possibile essere così vuoti ?


Un certo Gaio Cassio Longino, un sacco di tempo fa, decise di piantare una lancia tra le costole di un pover’uomo ormai senza vita, per motivi che fatico a comprendere, e che comunque sicuramente non riuscirei a condividere. Si dice che questa lancia, la Lancia di Longino, abbia istantaneamente acquisito poteri miracolosi straordinari, divenendo addirittura sacra.


Ma sto Longino ce lo avrà avuto un Rolex?


E perchè se scrivo “format C:” Windows non mi fa più formattare l’hard disk? Devo tornare indietro? Devo preferire il DOS?

Seconda parte: clicca qui

Advertisements